Seleziona una pagina

Il Feng Shui si divide in due rami: quello del Confucianesimo e quello del Taoismo.

Gli argomenti sono molto complessi,ma ho cercato di sintetizzare ciò che vogliono esprimere.

Inizialmente pensavo che il Feng Shui fosse solo un insieme di regole che indicasse dove era meglio inserire gli arredi, ma iniziando a studiarlo ho scoperto molto di più!

Feng Shui in cinese significa vento e acqua ed è una dottrina che mira a creare la propria casa in modo energeticamente sano ed equilibrato.

FENG SHUI: CONFUCIANESIMO

Confucio

Il Confucianesimo è una religione ed il nome deriva dal suo creatore Confucio.

E’ di tipo pratico perchè fornisce delle regole di comportamento con alla base la famiglia e il senso di reciprocità (non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te).

E’ mischiato con la politica perchè mira a migliorare il mondo dall’interno eliminando corruzione e disordini per avere uno spirito in pace.

Deve realizzare la virtù attraverso un lavoro paziente e fa dell’etica la sua essenza.

É anche caratterizzato da un forte senso di gerarchia e di regole perchè in questo modo tutto scorre fluente.

Il risvolto della medaglia è che punta molto sulle superstizioni e sulle paure: “se non fai così avrai sfortuna, se metti quello lì starai male ecc..”

TAOISMO

Laozi

Il Feng Shui si divide in due rami: quello del Confucianesimo e quello del Taoismo.

Il Taoismo è una religione che si contrappone al Confucianesimo ed al Buddismo basando la sua filosofia sull’ordine cosmico dell’universo: la via è la natura.

Laozi è il suo fondatore ed è anche l’autore del suo testo sacro “ Tao te ching”.

Il Feng shui del taoismo è interessato a fondersi con la natura per aumentare la conoscenza ed a viaggiare nel mondo dell’energia.

Considera lo spazio intorno a noi un’energia viva con la quale interagire per vivere con più intensità la vita.

In questa visione, la casa ricorda la ciclicità della natura, nel quale niente e rigido e statico, ma sempre mutevole.

Siamo legati all’ambiente con i meridiani (dell’agopuntura) perciò dobbiamo usare la casa NON come un FINE, ma come UN MEZZO per agire su noi stessi, favorire la salute fisica e quei cambiamenti che ci servono per vivere meglio.

Uno dei cambiamenti principali è quello di liberarci delle cose vecchie, fare spazio alle nuove sfide ed opportunità. Un esempio pratico è quello appunto di liberare l’armadio dai vestiti che non usiamo più per far girare le energie e far spazio al nuovo.

Attenzione! Non deve essere una scusa consumistica per riempirlo nuovamente con abiti nuovi!!

In natura ci sono anche le geopatie da tenere in considerazione, non bisogna averne troppa paura o tentare inutilmente di contrastarle. Il Feng Shui taoista le capisce e le sfrutta, le considera porte per entrare nel mondo dell’energia.

Vedi anche l’articolo MANTENERE ENERGIA POSITIVA IN CASA.

Nell’articolo Feng Shui: una casa in armonia darò qualche dritta sull’arredamento.

YIN E YANG

Il mondo è dominato da YIN e YANG, i due opposti che si completano.

Noi abbiamo entrambi gli elementi dentro di noi, non sono separati e possiamo scegliere quale elemento ascoltare di più o di meno.

In ogni yang c’è un punto di yin e viceversa.

YANG: corrisponde al positivo, sole, luce, cielo, attivo, fuoco, avanti, caldo, generazione, maschile.

YIN: corrisponde al negativo, luna,oscurità,terra,passività,acqua,indietro,freddo,crescita,femminile.