Select Page

Energia positiva in casa: il sale himalayano è tuo amico ! Ebbene si, il sale assorbe le negatività, sia nell’ambiente che nel corpo. Quando abbiamo dolori sarebbe indicato fare un bagno caldo con del sale grosso sciolto in acqua, il giorno dopo ci sentiremo meglio.

Lo stesso vale per le energie, la lampada di sale dell’Himalaya ci aiuta nello scopo.

La si può trovare un po’ ovunque,ma le imitazioni fatte di sale non dell’Himalaya,  non hanno le stesse proprietà.

La lampadina all’interno non deve essere a led, ma ad incandescenza, in quanto serve proprio il calore per scaldare il sale e farlo lavorare assorbendo le onde elettromagnetiche e le negatività.

Se siete interessati ad acquistarla, io l’ho presa QUI

Può essere di varie forme e colori,il sale con cui è fatta è grezzo perciò impreciso, se ne possono trovare anche a forma di sfera, di animali ecc..anche se io preferisco quelle al naturale perché meno elaborate dall’uomo.

ENERGIA POSITIVA IN CASA : SALE HIMALAYANO E SALE DA CUCINA

Come detto sopra, il sale assorbe le negatività perciò possiamo sfruttare anche il sale grosso da cucina per liberare qualche angolo e mantenere l’energia positiva in casa.

Un metodo è quello di prendere un barattolo o un contenitore, preferibilmente di vetro (poi andrà buttato perciò non utilizzate vasi od oggetti a cui tenete) ma andrà bene anche di plastica, metterci un bicchiere circa di acqua e aggiungerne metà di sale grosso. (Dicono così,ma io ho messo meno acqua e meno sale..)

Mettete il barattolo o i barattoli nei posti della casa in cui accumulate più energie negative ad esempio quelli più vissuti tipo sotto al divano o sotto il letto.

Lasciate il barattolo un mesetto lì tranquillo controllandolo ogni tanto, perché il sale assorbirà l’acqua e con lei le energie.

Se il barattolo ha i bordi alti il sale si aggrapperà alle pareti del barattolo, ma non fatelo uscire e se esce non toccatelo, altrimenti la negatività vi si riattacca addosso.

Se il contenitore è basso e largo potrete osservare la forma che assumerà il sale: se si addensa in grumi grossi e irregolari l’energia assorbita era negativa, altrimenti se resta in piccoli grumi omogenei non avete nulla da temere.

PRIMA PROVA:

PESSIMO…

SECONDA PROVA:  

MOLTO MEGLIO..

Quando l’esperimento è concluso prendete il contenitore senza toccare il sale, chiudetelo in una busta e portatelo subito in discarica o altrimenti fuori da casa finché non potrete buttarlo. Tenetelo con voi il meno possibile.

Potete ripetere l’operazione quante volte volete, soprattutto nei posti in cui avete riscontrato anomalie.